Category Archives: MILANO


Quel grattacielo ha un cuore

Non pensavo che guardare la mia città dall’alto mi avrebbe emozionato tanto. Tutto lí davanti a me, tutte le case, le vie, il verde che conosco bene. Non da turista all’estero, questa è la mia casa ed é la prima volta che la guardo ovunque, la scorgo senza limiti, endless, che si muove, pulsa, vive. Ho fatto una passeggiata esclusiva al 50simo piano della Torre Isozaki, quel grattacielo che fino ad oggi non riuscivo ancora a fare mio, fino a quando oggi Andrea Maffei, architetto con Isozaki, me lo ha spiegato con il cuore, così che il cuore di questa torre l’ho visto pure io. Ma é un progetto ingegneristico incredibile, arrivando l’immensitá del cantiere è già sorprendente, un formicaio animato quotidianamente da 400 operai, e sotto di lei quella sensazione di sentirsi piccoli piccoli. Ma lo sapevate che è un omaggio al futurismo nei vetri stondati che creano movimento e sfumature sempre diverse sui moduli da 6 piani che si sovrappongono? Che ci si é ispirati al Pirellone di Gió Ponti in quel suo ergersi pulito per 202 metri? I contrafforti dorati alla base, in omaggio all’arte antica, stabilizzano l’edificio dall’azione del vento, testata alla Galleria del vento del Politecnico, e sono stati trasformati in architettura imponente con una messa in posa che pareva di essere a Cape Canaveral. A breve non sará più sola, arriveranno le altre due torri di Hadid e Libeskind… Ma stasera c’era solo lei a segnare il cuore di questo cambiamento. Speriamo che Allianz lascerà a tutti la possibilità di dare questo abbraccio a Milano, non so… sono scesa euforica e piena di entusiasmo. Lassù sembra tutto possibile!!

    

     

   

Studio Museo Francesca Messina, l’atelier nella chiesetta

Il Museo Francesco Messina è una piccola imperdibile perla nel cuore della città, un luogo d’incanto che è il giusto lieto fine per una favola che vede, da un lato, un’artista desideroso di lasciare al Comune di Milano 80 sue preziose opere in cambio di un piccolo studio e, dall’altro, la deliziosa chiesetta di San Sisto duramente provata dai conflitti bellici e destinata ad essere abbattuta. L’incontro fu amore a prima vista, Francesco Messina scelse proprio questa deliziosa chiesetta come suo studio, dando così il via alla ristrutturazione che, conservando la facciata barocca e ricostruendo l’abside distrutto con il piccolo delizioso giardino che lo circonda, ha portato al recupero della cripta, visibile ora già dall’ingresso, in un gioco di piani ancor oggi moderno. L’ingresso al museo è senz’altro dominato dalla grande vetrata dell’abside che filtra la luce ancora con quell’effetto mistico da chiesa, che contrasta ma davvero non stona con tutti quei corpi scolpiti, dalla fisicità esibita. E’ tutto lì, a vista, il giro, peraltro gratuito, dura il tempo anche solo di una pausa pranzo tesa ad assaporare la storia di questo Siciliano speciale che ha vissuto quasi un secolo, apprezzato in vita e generoso.

E’ buffo che Francesco Messina sia ricordato soprattutto per il famoso “Cavallo Morente” in bronzo, simbolo della Rai. Nelle sue opere infatti è davvero forte l’impulso alla vita. Entrando nel museo parte del perimetro è pieno di piccole sculture di cavalli in bronzo, scalpitanti e vigorosi. Sono lì, tutti neri e in fila e sembrano quasi un fotogramma pronto a scattare. Ci sono poi le ballerine, bellissime e plastiche sculture dalla fisicità classica accanto a busti di danseuses anche famose o dipinte ovunque, persino usando fogli di sughero. La mia opera preferita è però giù nella cripta, nascosta in fondo a un muro di sinistra, è lì solitaria, non appartiene a nessuna serie… un nudo di schiena di una donna dai capelli raccolti, schizzato a matita, non si vede neanche il volto ma mi ha lasciato qualcosa dentro.

STUDIO MUSEO FRANCESCO MESSINA

VIA SAN SISTO 4/A

Tel. 0286453005

Aperto al pubblico con la collaborazione dei Volontari del Touring Club Italiano:

da martedì a venerdì dalle 10 alle 14

sabato dalle 14 alle 18

https://www.fondazionemessina.it/

Studio Museo Francesco Messina@milanesando.wordpress.com Studio Museo Francesco Messina@milanesando.wordpress.com Studio Museo Francesco Messina@milanesando.wordpress.com Studio Museo Francesco Messina @milanesando.wordpress.com

MAROTIN, un bistrot cuorcontento

Sarà per quell’aria da bistrot parigino, quelle pareti pastellate che non possono che odorare di buono, per gli arredi in ferro e i tavoli piccoli dove non puoi che star vicino… ma invece di essere intellettual chic e un po’ chiccosamente imbronciati a me questi ragazzi di Marotin mi sono subito stati super simpatici, con quel calore da bar di quartiere di chi fa il proprio lavoro con allegria, entusiasmo e passione. E’ tutto buono, buonissimo! A colazione o merenda, beh è il regno dei dolci e cornetti da pasticceria fatti da loro, torte sfiziose presentate su altarine come se fossero gioielli…. Uhm uno spettacolo da gustare con il profumo del caffè fresco circondata dai barattoli in vetro di biscotti fatti in casa. Ma anche all’ora di pranzo non resterete delusi, componi il tuo bel piatto di porcellana con torte salate fatte in casa, pesci, carni ben cucinate e un tripudio di verdure strabuone. Ci proverete a resistere ma una fetta di torta alla fine non ce la farete a non mangiarla, dividerla, portarla via.

MAROTIN
Via Archimede, 59 – angolo Via Mameli
20129 Milano
0273957790

Our Global Partners